Spot costruiti… coi LEGO

Questa settimana il film Lego The Movie arriva in Europa e in Uk dove, questo venerdì andranno in onda, all’interno del programma Dancing on Ice, i 4 spot completamente realizzati con mattoncini Lego per promuovere il film Lego The Movie. I 4 inserzionisti coinvolti nel progetto  messo a punto da PHD per Warner Bros sono Premier Inn, BT, Confused.com e la British Heart Foundation.

Ma questa non è l’ultima delle idee di comunicazione che hanno i mattoncini per protagonisti: per l’occasione, infatti, la piattaforma Build with Chrome apre agli utenti Google+ in tutto il mondo. Inoltre film a parte, recentemente i mattoncini sono stati usati per interessanti iniziative come LEGO Blind Art Project e come activation per mascherare il restauro di un hotel.

Le potenzialità creative dei mattoncino sono state funzionali anche all’agenzia Serviceplan che per la riapertura del museo Lenbachhaus di Monaco ha ideato il LEGO Blind Art Project con l’obiettivo di introdurre al mondo dell’arte i bambini ciechi o con seri problemi alla vista.

Polli vs Jaguari

Mercedes aveva diffuso lo scorso settembre  un inventivo e originale spot che aveva come protagonista un pollo: icona di stabilità per la particolare indipendenza dei suoi movimenti, sottolineata dalla canzone di Diana Ross ‘Upside down‘.

Dopodiché Jaguar ha pensato bene di diffondere, a partire da oggi, una campagna che prende in giro quello spot… spietato ma efficace.

(via)

Prankvertising da paura

Sta girando tantissimo in rete e raccoglie le reazioni di migliaia di utenti colpiti dalla sua potenza espressiva: ‘Pub Loo Shocker’ è l’ultimo spot di sensibilizzazione contro l’alcool alla guida del Dipartimento dei Trasporti inglese, realizzato da Leo Burnett London. Sebbene concentrata in soi 52 secondi, la sua sceneggiatura è probabilmente una delle più forti pensate per questo genere di comunicazione.

 

(via)