La pubblicità per chi va di corsa

Milano è la prima città in Italia dove poter vedere questo tipo di advertising: la walking display, una forma di Out-Of-Home advertising che cattura l’attenzione dei passanti non con una sola immagine, ma con con un flusso di immagini. La walking display richiama le dinamiche delle video proiezioni utilizzate nel digital signage, ma introduce una novità: non richiede una sosta del passante in quanto lo accompagna nel suo percorso.

Alla base della tecnologia utilizzata c’è un concetto semplice: la simulazione di movimento dei flip book. L’unica differenza è che la sequenza di immagini non si trova su carta ma su un display in grado di adattarsi alla velocità e alla direzione di movimento dei passanti. I singoli frame di un video oppure le immagini statiche sono stampate e collocate in sequenza sui display: sarà poi il passante, grazie al suo movimento, a creare l’illusione ottica di un filmato.

Memory recall: l’impatto sull’attenzione dei passanti è notevole… il 90% delle persone ricordano perfettamente il messaggio e il contenuto disposto dentro, sotto e sopra il display; l’85% delle persone affermano che il loro tragitto è più piacevole; l’82% delle persone attende di vedere il successivo messaggio pubblicitario e il 75% ricorda il messaggio per oltre un mese.

Fonte: Exinde Adworth Study

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s