IESTERDEI presents: iOS7 è Dio+Godzilla vs iOS7 è Android coi coriandoli

iphone-5-android-marketIeri Apple ha presentato al mondo l’ultima versione del suo sistema operativo per iPhone, iOS 7. Qua sotto le opinioni, discordanti, delle due capocce dietro questo umile blog, sul perchè secondo noi è bellissimo e perchè invece no.

Capoccia #1:

“Apple ha svelato iOS 7, l’aggiornamento più significativo di iOS dall’introduzione del primo iPhone, e con una nuova interfaccia utente, ancor più irresistibile, desiderabile e allettante. Le sue nuove funzioni racchiudono quello che forse tutti i possessori di iPhone avevano desiderato dal proprio iPhone: dall’introduzione di Control Center, che consente di accedere ancor più rapidamente ai principali controlli, al Centro Notifiche in sincro con gli altri device e sulla home screen, dal Multitasking migliorato all’implementazione di AirDrop, dalla nuova app Fotocamera con filtri per aggiungere effetti in tempo reale agli scatti all’app Immagini riprogettata ed implementata con Moments, un nuovo modo di organizzare in automatico le foto e i video in base alla data e al luogo in cui sono stati ripresi, fino ad arrivare all’introduzione di iTunes Radio, un servizio di Internet radio gratuito basato sulla musica che gli utenti ascoltano su iTunes. Questa volta non credo che Craig Federighi, Senior Vice President Software Engineering di Apple, sarà l’unico a pensare che iOS 7 sia l’aggiornamento più significativo di iOS dall’introduzione del primo iPhone”.

Capoccia #2:

“L’aggiornamento iOS7 per iPhone ha deluso le aspettative di quanti attendevano trepidanti il keynote di ieri (tra cui la borsa, che ieri ha punito Apple). Nonostante le standing ovation degli astanti per i colori sbrilluccicosi delle nuove icone e le “innovative” nuove funzioni implementate in questa versione (come i filtri integrati nella fotocamera o il pannello di controllo per accendere/spegnere WiFi, Bluethoot ecc., tutte cose che utenti non-Apple possiedono già da un po’) sembrano lontani decenni i tempi in cui ogni presentazione di un prodotto Apple, in questi keynote formato “messa laica” (cit.), veniva avvertita come il lancio sul mercato di un nuovo modello di astronave spaziale. Il nuovo OS per smartphone Apple aggiunge poco o niente a quanto già offerto da altri sistemi operativi, Android su tutti, e strizza fortemente l’occhio, graficamente, al tanto canzonato Windows Phone. Insomma, con la dipartita di Jobs la marcia in più in innovazione, quella sensazione di raggiungimento di un grande traguardo per l’umanità che si avvertiva alla presentazione di ogni nuovo prodotto, sembra che Apple l’abbia persa o congelata in favore di un “manteniamo la posizione” strategico, in difesa di concorrenti di giorno in giorno sempre più agguerriti”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s